Le tre valli.

All'incrocio tra Val Colvera, Val Tramontina e Val Meduna.

Le valli che ci circondano sono caratterizzate da purezza, verde intenso e panorami incontaminati.

In auto, bicicletta o a piedi si possono scoprire borghi caratteristici, avventurarsi tra i boschi, ammirare laghi e pianure sconfinate o fare dei tuffi estivi tra i torrenti.

Tra le valli però non manca l'enogastronomia con prodotti ghiotti e con i presidi Slow Food.

La Val Colvera tra Frisanco, Poffabro e molti altri borghi.

Prende il nome dal torrente che la percorre, il Colvera, è una valle composta da natura e tanti piccoli borghi che sorgono lungo i corsi d’acqua o sui versanti soleggiati.

Sono propri i borghi con le loro architetture ad essere una delle caratteristiche principali della valle: pietra a vista, archi, porticati, ballatoi in legno e strette vie selciate si intrecciano tra i vari edifici.

Poffabro, nominato tra i “Borghi più Belli d’Italia”, Frisanco, Navarons, Casasola, Valdestali sono solo alcuni borghi da visitare.

Scopri la Val Colvera

La Val Tramontina tra Pozze Smeraldine, laghi ed enogastronomia.

Uno tra i luoghi più selvaggi del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, anche la Val Tramontina ha un rapporto molto stretto con l'acqua. Diverse sono le piscine naturali con acqua cristallina e smeralda che invitato ad un tuffo estivo o a una pacifica gita invernale. Tra queste le “Pozze Smeraldine” sono diventate ormai celebri dopo essere state classificate al 4° posto tra le piscine naturali più belle d’Italia dal The Guardian.

Il Lago di Redona invece nasconde un segreto, nei giorni estivi in cui l’acqua non riempie il lago, un vecchio villaggio riaffiora dal greto del fiume, un paradiso per i fotografi.

Tramonti di Sotto, di Sopra e di Mezzo sono i tre paesi principali in cui architettura e arte si intrecciano. Nelle chiese ci sono affreschi del Medioevo e in giro per i borghi, vari le facciate delle case sono dipinte con vecchie scene di vita quotidiana. Campone con il suo Mulino, una passeggiata fino a Pàlcoda e una tappa alla diga di Selva sono altre mete che meritano di essere visitate.

L’enogastronomia la troviamo con la Pitina della Val Tramontina e il Formadi Frant o Formai Tal Cit.

Scopri la Val Tramontina

La Val Meduna, culla di panorami mozzafiato e cultura.

Partendo dall'alto, il monte Valinis con il suo rifugio è uno dei centri più rinomati per il deltaplano e il parapendio ma per coloro che non praticano questo sport, saranno ben ripagati da un panorama da togliere il fiato. Nei giorni più belli si può tracciare ad occhio nudo tutta la costa friulana.

Anche la Val Meduna è ricca di piccoli borghi come il Borgo Del Bianco che si incontra scendendo dal Rifugio Valinis, un piccolo villaggio dove le case si abbracciano. Un luogo culla di Luigi Del Bianco, capo scultore che curò personalmente le sculture del monte Rushmore negli Stati Uniti.

Meduno è uno tra i centri più grandi e porta d'accesso alle varie valli, ospita il Palazzo Colossis e a poca distanza dal centro c'è la zona "Paludana" ricca di fossili dell'epoca protostorica.

Navarons, un altro borgo di passaggio tra le varie valli, è un villaggio intimo che da la sensazione di essere in un labirinto. Pur essendo piccolo, in questo luogo sono nate la poeta Novella Cantarutti e Antonio Andreuzzi, patriota italiano, iniziatore dei "moti Garibaldini di Navarons" per l'indipendenza contro gli Asburgo.